Opera di Gesu Sommo Sacerdote - Famiglia di Maria

Nel 1968, su richiesta di Papa Paolo VI, il vescovo slovacco Paolo Maria Hnilica SJ († 2006) ha fondato la Pia Unione Pro fratribus con lo scopo di assistere e aiutare materialmente e spiritualmente la Chiesa perseguitata nell’Europa dell’Est. Persone di ogni età e stato potevano aderire a questo movimento. Poiché però alcuni giovani ne sono entrati a far parte con l’intenzione di donarsi totalmente a Dio, vivendo i consigli evangelici, e potersi così più direttamente dedicare all’annuncio del Vangelo, si è resa necessaria una riorganizzazione del movimento. Il 14 agosto 1992, il vescovo di Rožňava, Mons. Eduard Kojnok († 2011), ha riconosciuto a livello diocesano una nuova associazione sotto il nome di Pro Deo et fratribus – Famiglia di Maria (PDF – FM; chiamata semplicemente Famiglia di Maria). Il 25 marzo 1995, il Pontificio Consiglio per i Laici ha riconosciuto la PDF - Famiglia di Maria Associazione privata di fedeli di diritto pontificio, i cui statuti sono stati definitivamente approvati il 25 marzo 2004.

Per i sacerdoti appartenenti alla PDF – FM , il 22 maggio 2008, la Congregazione per il Clero ha eretto un’Associazione clericale, internazionale e pubblica di diritto pontificio con facoltà di incardinazione. Il nome di questa associazione è Opera di Gesù Sommo Sacerdote (Opus J.S.S.). Ne è fondatore e presidente il sacerdote Gebhard Paul Maria Sigl.

I chierici dell’Opera di Gesù Sommo Sacerdote si sforzano di esercitare il loro servizio per il Regno di Dio guardando a Gesù Sommo Sacerdote e seguendo il Suo esempio.

La formazione dei seminaristi ha luogo a Roma. Essa consiste in due anni di pre-seminario e negli studi filosofici e teologici presso una delle Università Pontificie.

I fratelli laici, che assistono i sacerdoti nei loro impegni pastorali, ricevono la loro formazione e istruzione nella Casa di formazione dell’Opera di Gesù Sommo Sacerdote.

La vocazione delle sorelle apostoliche della Famiglia di Maria consiste essenzialmente nella donazione totale della loro vita a Dio per la santificazione dei sacerdoti. Esse la realizzano soprattutto vivendo una profonda vita di preghiera e offrendo il loro servizio quotidiano per questa intenzione.

L’istruzione e la formazione delle sorelle apostoliche, nella Casa Madre in Slovacchia, comprende almeno tre anni dedicati all’approfondimento spirituale e alla loro maturazione per la vita missionaria, anche nei suoi aspetti più pratici. Il termine della formazione è segnato dalla solenne Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria davanti al vescovo, mediante la quale le sorelle apostoliche esprimono la loro totale donazione sponsale a Cristo e si impegnano per una vita di perfezione cristiana secondo i consigli evangelici.

Malgrado le diverse strutture giuridiche, le due comunità vivono la stessa spiritualità, così che l’Opera di Gesù Sommo Sacerdote e la Famiglia di Maria formano un’opera sola.

Questa comune spiritualità si fonda sull’amore per Maria, sullo spirito eucaristico–sacerdotale e sulla fedeltà al Papa. E’ orientata alla missione e aspira al vero ecumenismo affinché si compia la promessa di Gesù di un unico gregge sotto un solo pastore (cfr. Gv 10,16).

La spiritualità attinge la sua forza dalla preghiera e dalla vita sacramentale. Per questo nelle diverse case si svolge l’adorazione eucaristica quotidiana.

Ai sacerdoti della comunità sono affidati diversi incarichi in diversi uffici della Chiesa universale. Si dedicano alla cura pastorale delle anime nelle parrocchie o nelle istituzioni ecclesiali. Nelle loro attività sono assistiti dai fratelli laici, i quali secondo le possibilità e le loro diverse capacità aiutano nelle missioni, dalle sorelle apostoliche e dalle assistenti di missione della Famiglia di Maria.

Secondo i compiti assegnati dai vescovi competenti o dalle chiese locali, l’attività di apostolato e di missione si manifesta sotto diverse forme: attività parrocchiali, insegnamento nelle scuole, direzione di istituti, assistenza a bambini, giovani, famiglie e persone anziane e aiuti caritativi soprattutto nei territori di missione.

La rivista bimestrale Trionfo del Cuore, pubblicata in sei lingue (tedesco, inglese, francese italiano, slovacco e olandese), offre una visione sia sulla spiritualità che sull’attività missionaria dell’Associazione.

Attualmente la comunità è presente in Italia, Germania, Austria, Svizzera, Francia, Olanda, Slovacchia, Repubblica Ceca, Russia, Kazakistan e Uruguay.